Liberi professionisti

Lista Eventi Calendario

<<  Giugno 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Pagina Facebook

Botanica Italiana


Benvenuti su Botanica Italiana!
Viaggio tra i fiori di Bali PDF Stampa E-mail
Scritto da Maria   
Martedì 29 Novembre 2011 00:00

 

Ho sempre immaginato come poteva essere un luogo esotico ideale, in quel momento ho pensato a tutti i posti più suggestivi del mondo ma tra tutti mi veniva in mente sempre Bali. Una volta arrivata sull’isola non si resterà colpiti per le candide spiagge e palme tipiche della Polinesia ma per quel qualcosa che va oltre il solo paesaggio pittoresco.....Bali riesce ad entrarti nel profondo per la magia che trasmette la cultura orientale, per usi e costumi affascinanti talora primordiali e per il profumo di fiori di champaka che ti accompagnerà per tutto il soggiorno sull’isola....una volta arrivati, subito colpisce la solarità delle persone sempre sorridenti e la grazia naturale delle donne balinesi. Ma ciò che salta subito al primo sguardo è la calma che regna sovrana in questa isola. Tutta Bali è bellissima ma quasi inaspettatamente più ci si sposta dalla costa verso l’interno, più il paesaggio diventa di un verde brillante e lussureggiante. Ed ecco finalmente ciò che cercavo appare.....la flora balinese!

Ultimo aggiornamento Martedì 08 Luglio 2014 18:03
Leggi tutto... [Viaggio tra i fiori di Bali]
 
Il tesoro floristico di Cala Mosca (Cagliari) PDF Stampa E-mail
Scritto da Maria   
Domenica 17 Aprile 2011 00:00

 

 

Il Promontorio di S.Elia è un colle calcareo inserito nell’area urbana di Cagliari, caratterizzato da una flora interessante sia da un punto di vista fitogeografico sia da un punto di vista fitosociologico, in quanto ricca di specie appartenenti a flore orientali e occidentali  e con diverse rarità botaniche alcune delle quali endemiche. Il motivo di questa eterogeneità è da ricercarsi nelle particolari condizioni edafiche determinate  da un suolo calcareo e arido e dalle condizioni climatiche presenti, infatti, il clima è di  tipo mediterraneo semiarido con temperature che si aggirano intorno ai 20°C per la maggior parte dell’anno.

Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Gennaio 2014 18:22
Leggi tutto... [Il tesoro floristico di Cala Mosca (Cagliari)]
 
Lista Floristica Monte Cuccio (Palermo) Sicilia PDF Stampa E-mail
Scritto da Prof.ssa Antonina Concetta Pellerito   
Domenica 24 Gennaio 2010 22:06


Benchè visitato da illustri botanici, di Monte Cuccio non è ancora disponibile un lavoro di sintesi sulla flora;è questa la ragione per cui ho iniziato la mia indagine, di cui dò qui un primo resoconto. L’area indagata è delimitata dalla strada che da Boccadifalco sale a San Martino delle Scale e Sud-Est,mentre a Nord -Ovest dalla strada Palermo-Montelepre,ad Ovest dalla Costa Sant’Anna proseguendo dal Vallone d’Inverno sino alla cima.

Ricade nel Foglio 249 II SO della Carta IGM 1:25.000 e nel Foglio n.594-Partinico della Carta d’Italia Scala 1:50.000,ha un’altezza pari a 1047m,ed è caratterizzata da un prolungamento occidentale denominato Monte Cuccitello. Sulla base dei dati termo-pluviometrici della stazione di servizio Idrografico Regionale più vicina all’area di studio (stazione di Monreale,ventennio 1951-’70),il clima può essere definito meso-mediterraneo.

Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Gennaio 2014 18:30
Leggi tutto... [Lista Floristica Monte Cuccio (Palermo) Sicilia]
 
San Martino: geologia, vegetazione, prevenzione incendi.. PDF Stampa E-mail
Scritto da Prof.ssa Antonina Concetta Pellerito   
Giovedì 13 Maggio 2010 00:00


INQUADRAMENTO GEOGRAFICO E GEOLOGICO.
L’area in esame fa parte dei Monti di Palermo, costituenti un’appendice della catena appenninica. Le rocce che risultano prevalere sono calcari e dolomie,rocce carbonatiche.
La morfologia del paesaggio è fortemente influenzata dal carsismo,serie di processi erosivi caratteristica dei substrati carbonatici in ambiente mediterraneo,che agisce su queste rocce compatte e poco solubili sui punti deboli (faglie,fratture,piccole discontinuità litologiche).
A livello macroscopico, il carsismo dà origine a forme di paesaggio molto ben individuabili nel nostro comprensorio: doline, grotte, inghiottitoi.
L’area di San Martino ricade nel bacino idrografico del Vallone Paradiso (ampiezza circa 16Kmq), un tempo tributario del canale di Passo di Rigano ed oggi affluente del fiume Oreto attraverso il Canale di Boccadifalco; dopo l’alluvione del 1931, che sommerse buona parte del centro storico di Palermo, l’intero bacino è stato posto sotto il vincolo idrogeologico ed è iniziata l’attività di rimboschimento dei suoi versanti.....QUADRO BIOLOGICO: VEGETAZIONE........

Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Gennaio 2014 18:29
Leggi tutto... [San Martino: geologia, vegetazione, prevenzione incendi..]
 
Sogno bruciato in un pomeriggio di mezza estate PDF Stampa E-mail
Scritto da Fausto Pani (geologo) Lettera aperta   
Martedì 28 Luglio 2009 08:08

 

In Sardegna, sono bruciati 15000 ettari..... non è facile immaginare una superficie incendiata così vasta, qualcuno pensa che tutto questo porti a risultati positivi.

Oggi siamo tutti più poveri economicamente, abbiamo meno boschi, paesaggio e possibilità, è come se qualcuno in borsa avesse bruciato i vostri investimenti, i vostri risparmi di 50 anni. Tuttavia, chi lo ha fatto, lo ha fatto deliberatamente, Vi ha sottratto un pezzo di futuro. Non possono esser stati dei ragazzini annoiati o degli idioti che vogliono liberarsi dei turisti. A Torralba? sul monte Arci..., a Arenas, a Loiri, a San Teodoro, nooo!!

Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Gennaio 2014 18:17
Leggi tutto... [Sogno bruciato in un pomeriggio di mezza estate]
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 7

Sondaggi

Perchè hai visitato questo sito?
 

Banner


Se vuoi uno spazio pubblicitario in questa sezione, richiedilo alla mail sottostante: info@botanicaitaliana.it

Chi è online

 77 visitatori online